Indietro
10.02.2021

Segui l'ambasciatore di Adria, Jakov Fak al Campionato mondiale di biathlon di Pokljuka dal 9 al 21 febbraio

Il biathlon è uno sport speciale, uno sport di dinamica, velocità, precisione e un po' di fortuna! È imprevedibile ed esigente, con una base di fan appassionati e un seguito in molti paesi. Ci sono pochi sport più impegnativi perché combina lo sci di fondo e il tiro con la carabina, come una gara, con i concorrenti che sciano attraverso una pista di fondo la cui distanza è divisa in turni di tiro.

Pokljuka è il centro dei biatleti in Slovenia e questo mese ospita i campionati mondiali IBU. Situata ad un'altezza tra i 1.100 e i 1.400 metri nelle splendide Alpi Giulie, la zona è nota per le sue foreste, gli alpeggi e gli sport invernali.  https://www.pokljuka2021.si/en/home/

Qui vedrete regolarmente il partner di classe mondiale di Adria, Jakov Fak, allenarsi, praticare e gareggiare, con il suo Sonic Supreme parcheggiato come parte del campo base, parte del centro di allenamento e parte del luogo caldo per rilassarsi. 

L'evento è stato fortemente promosso durante la scorsa stagione, quando il Biathlon TourMobile (Adria Sonic) ha visitato alcune delle più famose gare di biathlon in tutta Europa.

Jakov Fak è nato in Croazia e gareggia per la Slovenia dal 2010. Come membro della squadra croata di biathlon, Fak ha vinto le medaglie di bronzo ai campionati mondiali del 2009 e alle Olimpiadi invernali del 2010. 

Nel 2010, Fak ha cambiato la sua cittadinanza e ha iniziato a gareggiare per la Slovenia. Con la squadra slovena, Fak ha vinto quattro medaglie ai campionati mondiali, di cui due d'oro, e una medaglia d'argento alle Olimpiadi invernali del 2018. 

Inoltre, Fak ha otto vittorie passate in Coppa del Mondo e in questo momento è tornato, anche lui in un periodo caldo di forma. Commentando il suo ritorno sul podio il mese scorso, Jakov ha detto 

“ Sono molto felice di salire sul podio. È stato abbastanza difficile dopo la stagione olimpica. Due stagioni senza podio, è stato abbastanza difficile essere motivati, rimanere dedicati al biathlon e all'allenamento. È sempre difficile salire sul podio a livello di Coppa del Mondo, soprattutto con le grandi squadre e nazioni che hanno una grande tecnologia dietro la scena e producono un sacco di atleti di alto livello. Tuttavia, lavoro duro e credo in me stesso".

http://jakovfak.com